giovedì 13 dicembre 2018    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
     
 
   Regolamento alunni Scuola Vespucci Riduci

1- INIZIO LEZIONI

Gli alunni dovranno trovarsi all’ingresso della Scuola cinque minuti prima dell’inizio delle lezioni.

 

2- INGRESSO NELLE AULE

Gli insegnanti attendono gli alunni nell’atrio e li accompagnano in classe.

 

3- ASSENZE

In caso di assenza l’alunno ha l’obbligo di esibire all’insegnante, appena entra in classe, la giustificazione del genitore o di chi ne fa le veci nell’apposito libretto scolastico. Qualora l’assenza superiore ai cinque giorni (compresi sabato e domenica) sia dovuta a motivi di salute, la giustificazione scritta nel libretto personale dovrà essere corredata da certificato medico. Eventuali assenze per motivi familiari superiori a cinque giorni dovranno essere comunicate agli insegnanti in anticipo e per iscritto.

 

4- RITARDI

Gli alunni ritardatari saranno ammessi alle lezioni solo se accompagnati dal genitore e muniti di valida giustificazione; in caso di reiterato ritardo gli insegnanti informeranno il Dirigente Scolastico.

 

5- SPOSTAMENTI

Gli spostamenti individuali o collettivi, sia all’interno sia all’esterno della scuola, dovranno avvenire con ordine e senso di responsabilità. Gli alunni saranno accompagnati negli spostamenti interni alla scuola dai propri insegnanti o dal personale non docente.

 

6- ALLONTANAMENTO DALL’AULA

L’uscita dall’aula è consentita solo se autorizzata dall’insegnante, in casi di necessità.

Non è permesso allontanarsi dalla propria aula sia in caso di assenza dell’insegnante sia durante il cambio degli insegnanti.

 

7- INTERVALLO

L’intervallo di 15 minuti permette una pausa distensiva. Perché la ricreazione rappresenti anche un significativo momento di socializzazione, gli alunni potranno spostarsi negli spazi consentiti dentro e fuori l’edificio scolastico con la sorveglianza del personale in servizio.

Gli alunni saranno abituati ad utilizzare i cestini per le carte e i rifiuti e ad avere cura dei giochi utilizzati riponendoli nei contenitori.

 

8- RAPPORTI

I rapporti con i compagni, con il dirigente, con gli insegnanti e con il personale non docente dovranno essere improntati al reciproco rispetto e correttezza.

 

9- RISPETTO LOCALI, ARREDI E MATERIALI

L’alunno è responsabile dell’integrità dei locali, degli arredi e del materiale didattico che la scuola gli affida: coloro che provocheranno guasti al materiale o alle suppellettili della scuola o del Comune saranno invitati a risarcire i danni.

 

10- OGGETTI PERSONALI

È consigliabile non portare a scuola oggetti di valore o denaro, in caso di smarrimento o mancanza, la scuola declina ogni responsabilità.

È vietato l’uso di apparecchiature elettroniche.

Non è permesso portare a scuola oggetti pericolosi che possono arrecare danno ad altri. Gli insegnanti sono autorizzati a trattenere tale materiale per restituirlo personalmente al genitore.

 

11- USCITA DALLA SCUOLA

L’alunno potrà uscire dalla scuola solo su richiesta del genitore, o di chi ne fa le veci, che verrà personalmente a prelevarlo firmando l’apposito modulo in portineria.

I genitori degli alunni che usufruiscono del trasporto scolastico, in caso di necessità, potranno ritirare il proprio figlio direttamente comunicando l’intenzione al personale ATA entro le ore 12 (uscita antimeridiana) oppure entro le ore 16 (uscita pomeridiana) e compilando l’apposito modulo predisposto in portineria.

 

12- TERMINE DELLE LEZIONI

Gli alunni al suono del primo campanello metteranno in ordine il proprio posto e quindi si vestiranno e si predisporranno in fila e attenderanno le indicazioni degli insegnanti che li accompagnerà fino al cancello. All’uscita dalla scuola gli alunni che non usufruiscono del trasporto scolastico saranno presi in consegna dai genitori o dalle persone indicate nel modulo sottoscritto.

Eventuali cambiamenti improvvisi circa la persona che ritirerà il bambino dovranno essere comunicati all’insegnante sul libretto personale

 

13- TRASPORTO SCOLASTICO

Qualora si verificassero durante il tragitto situazioni di conflitto o pericolose o situazioni di disagio per gli alunni, l’autista potrà comunicare nome e cognome degli alunni coinvolti al dirigente scolastico che provvederà a contattare i genitori interessati.

 

14- SICUREZZA

La scuola dispone di un piano di emergenza per l’uscita rapida dall’edificio in caso di calamità. Gli alunni riceveranno apposite istruzioni e nel corso dell’anno scolastico saranno effettuate prove di simulazione a sorpresa. È assolutamente vietato l’uso delle scale antincendio se non per casi di emergenza.

In caso di pediculosi è necessario seguire le indicazioni dettate dalla circolare che annualmente viene distribuita dal Servizio di Medicina Scolastica dell’A.S.L. di competenza territoriale. I genitori sono tenuti a collaborare con la scuola e con gli operatori sanitari nel controllo della pediculosi.

 

15- ABBIGLIAMENTO

Si consiglia di far indossare agli alunni vestiario pratico e funzionale alle attività scolastiche e calzature sicure.

 

16- INCONTRI SCUOLA FAMIGLIA

Durante gli incontri scuola-famiglia i genitori sono pregati di non portare a scuola i propri figli al fine di permettere un regolare svolgimento delle riunioni.

 

17- CONVIVENZA CIVILE

Tutti devono poter frequentare la scuola con serenità senza dovere subire prepotenze di altri. Saranno perciò presi provvedimenti idonei dagli insegnanti o dal dirigente scolastico qualora si verificassero episodi di violenza tra gli alunni all’interno della scuola, negli spazi scolastici o extra-scolastici, durante uscite, gite ecc. Contemporaneamente la scuola delineerà progettazioni funzionali alla risoluzione delle problematiche emerse.

 

Delibera del Consiglio di Istituto n. 46 del 09/09/2013