giovedì 13 dicembre 2018    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
     
 
   Biblioteca Alternativa Riduci
Nel plesso “Vespucci” viene riproposta da anni l’esperienza della biblioteca alternativa al libro di testo individuale. La biblioteca scolastica, arricchita e ampliata di anno in anno, è dotata attualmente di circa 4.000 volumi che rappresentano strumento didattico della pratica quotidiana. Per avviare al piacere di leggere, creare curiosità e motivazione alla lettura, l’approccio alla pagina scritta avviene fin dall’ingresso a scuola attraverso l’intero libro, riconoscibile come unità a sé stante, dove risultano chiari la tipologia e il messaggio dell’autore. A questo scopo in tutte le classi sono presenti delle scaffalature a giorno con testi di narrativa e di ricerca, riviste, fascicoli monografici e materiali vari, integrati anche dalle produzioni di bambini/e, a cui si può accedere liberamente e, oltre a dedicarsi alla lettura individuale, leggere per e con i compagni. Molto spazio è riservato alla lettura dell’insegnante, al confronto su gusti ed interessi, a semplici recensioni. In ogni progettazione annuale sono previste attività di laboratorio riferite al libro con la produzione di racconti scritti e sperimentazione di tecniche diverse d’illustrazione, sono organizzati inoltre periodici incontriconl'autore e regolari uscite in Biblioteca comunale per il prestito librario. Per quanto riguarda l’avvio allo studio, la scelta di lavorare su materiali autentici e non semplificati -anche se adeguati alle possibilità di elaborazione di alunni/e - o con un tracciato rigidamente preordinato, nasce dall’esigenza di avviare alla capacità di documentazione, analisi critica e lettura consapevole attraverso percorsi di ricerca individuale e di gruppo. La possibilità di avvalersi di più testi suddivisi per argomento consente alle docenti una progettazione didattico-educativa che, partendo dalle conoscenze e dagli interessi espressi da ciascuno/a, permette di soddisfare delle curiosità ma anche di far nascere degli interrogativi e ricercare risposte in un contesto operativo ricco di stimoli. A completamento del progetto, alla fine dell’anno scolastico, è diventata consuetudine allestire una mostra del libro gestita in collaborazione con i genitori che si pongono come soggetti attivi nella promozione della lettura.
 
 
     
     
 
   Alcuni aspetti Riduci

 

rispetto dei gusti individuali

lettura gratuita

lettura dell'insegnante

incentivazione all'uso di testi di genere diverso

uso del libro per attività di ricerca

uscite periodiche alla biblioteca comunale